Home > Conoscere il cane > Allergie al pelo del cane

Allergie al pelo del cane

Quotidianamente riceviamo richieste d’aiuto per l’affido di cani che non possono più stare in famiglia perché un bambino ne è allergico. Non esistono razze ipoallergeniche, è solo una trovata commerciale, ma esistono cani, indipendentemente dal tipo di pelo (lungo o corto) e della razza, che possono causare reazioni allergeniche. E’ da sottolineare il fatto che il cane è l’animale meno allergizzante e che spesso queste allergie sono dovute agli acari della polvere sul pelo e non all’animale.
I fattori che scatenano le “allergie al cane” possono essere gli acari della polvere, che si depositano sul manto dell’animale, la produzione di forfora (il CANfl) e in rari casi l’urina e la saliva.
Questo non vuol dire che allora ci si debba sbarazzare dell’animale ma, con i dovuti accorgimenti (igiene della casa e dell’animale), ci si può convivere tranquillamente. Infatti in commercio esistono diversi prodotti (es. Allerpet) con cui pulire il cane settimanalmente e quindi evitare che forfora e acari restino sul pelo e si depositino nell’ambiente domestico. E’ importante tenere pettinato l’animale quotidianamente in modo che non perda pelo per casa, evitare che salga su divani, letti e tappeti dove si annidano gli acari e dove loro possano depositare il pelo e la forfora e tenere pulita casa con l’aspirapolvere.
Per amore si fa qualunque cosa e il cane va amato e desiderato, proprio come un componente della famiglia; prima di allontanarlo da casa provate quindi a seguire queste regole, le reazioni allergiche sicuramente diminuiranno e magari scompariranno del tutto.